“Un mostro a Parigi” in un pomeriggio di pioggia

“Un mostro a Parigi” in un pomeriggio di pioggia

Un’altra ricreazione sotto la pioggia. Non possiamo andare in giardino, così per rilassarci un po’, senza fare troppa confusione in classe, abbiamo visto un nuovo cartone animato francese: “Un mostro a Parigi”.
Se amate i racconti divertenti, avventurosi e un po’ romantici non perdetelo. Sono molto belle anche le musiche e gli sfondi che rappresentano Parigi.

mostro parigiE’ la storia di due amici che entrano nel laboratorio di uno scienziato e combinando un sacco di guai, mescolano per caso delle sostanze chimiche: con una grande esplosione una piccola pulce verrà trasformata in un mostro gigantesco.
Il mostro fugge tra le case di Parigi, terrorizzando i cittadini.
In realtà la pulce gigantesca è molto triste e spaventata e canta meravigliosamente.
Lucille, una giovane e famosa cantante attirata dalla sua bellissima voce nasconde il mostro nel suo camerino e lo traveste da musicista. Insieme inizieranno a fare dei grandi spettacoli.
La polizia parigina, guidata da un ricco e potente uomo che vuole diventare sindaco della città, inizia la caccia al mostro.
I due amici responsabili dell’esperimento, insieme a Lucille cercano di proteggere la povera pulce, sempre più spaventata.
Riusciranno i tre ragazzi a difendere il mostro dagli inseguimenti dei poliziotti e dalla furia del candidato sindaco?
Non possiamo svelarvi il finale, ma vi consigliamo di vedere questo cartone che ci fa capire che non bisogna guardare solo l’aspetto fisico; a volte, anche se una persona ci sembra brutta o diversa da noi, può essere una buona amica.

Arianna, Valentina P., Francesco e Max, classe 3, scuola primaria Da Verrazzano

redazioneminiscoop
redazioneminiscoop@gmail.com
4 Comments
  • Silvia A.
    Posted at 19:35h, 18 febbraio Rispondi

    Il cartone è divertente, il mio personaggio preferito è una pulce che diventa gigante.

  • Vale p
    Posted at 20:44h, 04 dicembre Rispondi

    È bellissimo il film😍

  • Alice
    Posted at 19:15h, 14 gennaio Rispondi

    Questo film lo consiglio a tutti, ma in certi momenti fa un po’ paura… Comunque bellissimo!

    • VITTORIA 5 A
      Posted at 09:58h, 08 dicembre Rispondi

      Sono d’accordissimo, ma ora sono in 5a e quindi non me lo ricordo benissimo.
      Comunque ricordo che mi era piaciuto moltissimo e non ho cambiato idea; lo consiglio a tutti, secondo me non ci sono limiti di età.

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.