L’abbraccio della vita – parte II

L’abbraccio della vita – parte II

Questa è la seconda parte della prima “Mitica Staffetta”, scritta a più mani dalle classi 1A, 1B e 1C della Scuola Media C. Durazzo.

 

Buio era triste ed infuriato con Luce, decise che non avrebbe più voluto vederla e le chiese di rispettare la sua scelta.
Anche lei capì che doveva rinunciare a Buio per il suo bene e comprese che non sarebbe esistita senza di lui e viceversa, ma dovevano restare separati perché ognuno avesse il suo ruolo nell’universo.
Così quando lei arrivava lui si allontanava e quando lui tornava era Luce ad andarsene.

Luce, girovagando per millenni e millenni nelle galassie, ad un certo punto esplose diventando una magnifica sfera incandescente: era nato il Sole.
Buio approfittando del fatto che non aveva ancora perso la sua vecchia forma, decise allora di mettersi in viaggio per cercare una nuova compagna.
Dopo anni di inutili tentativi, si ritirò negli abissi dell’oceano che da quel momento divennero scuri e tenebrosi.
Un giorno, mentre era sdraiato sul fondale, Buio scorse oltre la superficie un chiarore con piccoli puntini luminosi sparsi ovunque. Incuriosito decise di uscire dall’acqua per capire cosa fosse quella strana creatura.
Quando emerse dagli oceani vide Notte: una ragazza bellissima con un sorriso luminoso che splendeva in tutto il cielo: era la Luna. Era fantastica: aveva una veste splendente: erano le stelle.
Buio e Notte si innamorarono.

Dal loro intenso amore nacquero delle creature che popolarono i mari: si erano formati i pesci.
Ma quando i due erano arrabbiati la loro furia esplodeva provocando tremendi maremoti, con onde alte fino al cielo e forti tempeste che distruggevano la terraferma senza lasciare anima viva. In quei momenti anche il cielo si oscurava riempiendosi di spesse nubi nere: sembrava che nel mondo esistesse solo Buio.

Nel frattempo anche Sole e Cosmos procrearono tutti gli animali: dalle tigri della giungla ai pinguini; e poi gli uccelli: dalle aquile ai colibrì…
Il mondo aveva iniziato così a prendere forma e ordine, ma mancava ancora qualcosa…

Classe 1B, Scuola Secondaria di primo grado C. Durazzo

[La terza ed ultima parte del mito «L’abbraccio della vita», a firma della 1C, verrà pubblicato venerdì 9 marzo 2018, alle ore 8.00. N.d.R.]

redazioneminiscoop
redazioneminiscoop@gmail.com
2 Comments
  • classe 3 a
    Posted at 08:49h, 07 marzo Rispondi

    Manca l’uomo! Abbiamo indovinato?

  • Emma Berridge
    Posted at 12:11h, 09 marzo Rispondi

    Complimenti, una storia bellissima e molto creativa!

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.