Notre Dame de Paris

Notre Dame de Paris

Il 15 aprile 2019 un terribile incendio ha in parte devastato la cattedrale di Notre Dame de Paris, monumento nazionale della Francia. Sembra che l’incendio sia divampato a causa di un corto circuito partito dai ponteggi dei lavori in corso all’esterno. In classe, durante l’ora di francese, abbiamo discusso sull’accaduto. Ecco che cosa abbiamo ricavato dalle nostre ricerche.

  • Storia

La cattedrale di Notre Dame si trova nel centro di Parigi, sull’île de la Cité, in mezzo alla Senna. È il principale luogo di culto cattolico di Parigi.
Il papa Alessandro III posò la prima pietra della cattedrale, costruita sulle rovine di un tempio romano dall’architetto Maurice de Sully, nel 1160.
La cattedrale soffrì molto durante la Rivoluzione francese: ha rischiato la demolizione e vari incendi, ma fu salvata grazie a Victor Hugo e ai Parigini che fecero di tutto per salvarla.
Il 2 dicembre 1804 vi si incoronò Napoleone Bonaparte.

Victor Hugo, (uno dei più grandi e famosi scrittori francesi) scrisse il romanzo “Notre Dame de Paris” nel 1831. La storia è poi stata ripresa dalla Disney nel 1996 con il titolo di “Il gobbo di Notre Dame”. Però scrisse anche: “Le fiamme avvolgeranno Notre Dame”, e così purtroppo è stato!

  • Struttura

L’edificio è in stile gotico. Il profilo della facciata di Notre Dame è a forma di H, con le 2 torri principali. Famosi sono il magnifico rosone (vetrata colorata a forma di rosa del paradiso che serve ad illuminare e a decorare la cattedrale), la guglia, chiamata Flêche, e le Gargouilles, piccole sculture che rappresentano mostri per proteggere la cattedrale, per decorare la facciata e per far scolare la pioggia. Datano dal grande restauro fatto da Viollet Le Duc nel XIX secolo.


Qualche dimensioni: la cattedrale misura 130 m lunghezza e 35 m di altezzale torri 69 m e la guglia 90 m. Le campane non sono originali perché sono state fuse per ricavare palle di canone. Quelle attuali datano dalla fine del XXI secolo. La più grande pesa 13 tonnellate!

  • Curiosità

Nella piazza davanti alla cattedrale si trova la rosa dei venti da cui si possono calcolare le distanze delle città.
Per fare la struttura di legno che è bruciata, è stata usata un’intera foresta.
A Notre Dame si trovano le più importanti reliquie della cristianità, come la corona di spine di Gesù

  • Incendio

Il 15 aprile 2019 alle 18:50 la cattedrale di Notre Dame prese fuoco. Non si sa cosa appiccò l’incendio ma si ipotizza che prese fuoco a causa di un corto circuito elettrico degli impianti elettrici che illuminavano la sera i ponteggi messi per la ristrutturazione del tetto.

Durante l’incendio, la guglia, che portava in cima il gallo simbolo della Francia, dopo aver preso fuoco, crollò. Quando cadde però, il gallo non si ruppe e lo ritrovarono l’indomani mattina, intatto. Per fortuna 28 statue di cui 12 apostoli, non hanno sofferto perché le avevano portate fuori per precauzione il giorno prima per non rovinarle durante i lavori!
Noi abbiamo pensato che i pompieri siano stati molto bravi perché non c’è stato alcun morto e potenzialmente poteva essere una strage visto che è il monumento più visitato di Parigi. Però l’incendio non sarebbe mai dovuto succedere perché nei lavori su delle opere come Notre Dame, l’ambiente dovrebbe essere molto sicuro.

Peccato non essere riusciti a visitarla prima di questo incendio…

Alice, Gabriele e Mattia, classe I E, Scuola Durazzo sede

redazioneminiscoop
redazioneminiscoop@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.