Il riciclo fa un passo avanti con la tecnologia

Il riciclo fa un passo avanti con la tecnologia

Una nostra compagna ha realizzato, insieme alla sua famiglia, un contenitore per la plastica che si apre e si chiude automaticamente. 

#annoscolastico2021-22

Come è nata l’idea 
La nostra classe partecipa a un concorso chiamato “classe sostenibile” per il quale abbiamo costruito un raccoglitore destinato alla carta. Nonostante ciò, nel contenitore dell’indifferenziata della nostra classe diversi erano ancora i rifiuti che potevano essere riciclati.
La nostra compagna Julia ha deciso di costruire da sé un raccoglitore per la plastica e, dato che siamo in emergenza Covid e per motivi igienici è meglio evitare il contatto con il bidone o con la spazzatura stessa, ha pensato di far aprire e chiudere autonomamente il suo coperchio tramite una scheda Arduino.

Cos’è la scheda Arduino?
Arduino è una scheda di prototipazione elettronica open source.
Il progetto, creato nella città di Ivrea nel 2005, include hardware e software liberi e mira a offrire strumenti adattabili e a basso costo per la creazione di progetti interattivi. Arduino è ampiamente utilizzato nell’automazione della robotica.

Il materiale 
Per questo lavoro servivano, ovviamente, materiali il più possibile riciclati. Quelli usati da Julia erano:
● scatola di cartone
● fogli di giornale
● colla fatta in casa (acqua, farina, aceto)
● kit Arduino (servo motore, fili, cavi, sensore di movimento, scheda Arduino, ecc.)

Realizzazione del contenitore in cartone
Una volta trovato il materiale necessario, bisognava realizzare il bidone automatico.
Prima di tutto Julia ha rinforzato gli angoli del contenitore con delle aggiunte di cartone incollate con la colla realizzata in casa.
Infine, dopo aver rinforzato il raccoglitore, lo ha ricoperto con carta di giornale.
A questo punto, la nostra compagna ha programmato i codici di programmazione.

Il risultato
Ultimato il lavoro, Julia ha portato a scuola il contenitore.
Ci ha spiegato, con grande sorpresa da parte nostra, che se ci si avvicina a una distanza minore di 50 cm dal sensore il coperchio si apre, grazie al servo motore, e che dopo 3 secondi, si chiude.

Riflessioni
Riciclare è importante e grazie alle tecnologie applicate sul raccoglitore, evitando il contatto diretto con esso, si può anche diminuire la possibilità del contagio da Covid-19. Con questo contenitore “intelligente”, ideato da Julia, siamo riusciti a riciclare anche la plastica, comprendendo che la tecnologia può darci un grande aiuto al raggiungimento dei nostri obiettivi.

English part
Prof. Torretta explained to us that we had to participate in a competition called sustainable class where we had to make a cardboard bin, which we should use to recycle more.
To make a sustainable garbage can, it was necessary to find a cardboard box (recycled material). Furthermore, in a moment of covid emergency, it was decided to avoid manual contact with waste and garbage. Therefore, the idea was to work with automation based on an Arduino board.

The materials used were:
● cardboard box
● sheets of newspapers
● homemade glue (water, flour, vinegar)
● an Arduino UNO board (servomotor, ultrasonic presence sensor, dental floss, free Arduino software, power supply).

For the uninitiated, Arduino is an open source electronic prototyping board. The project, created in the city of Ivrea, Italy, in 2005, includes free hardware and software and aims to offer adaptable and low-cost tools for creating interactive projects of various kinds. It is widely used in automation, robotics, etc.

Davide P., Eleonora V., Julia M.C., Samuele B., Classe I L, “THE GANG OF BISCUITS”, Scuola Durazzo Sede, a.s. 21/22

redazioneminiscoop
redazioneminiscoop@gmail.com
1Comment
  • Mélanie
    Posted at 15:22h, 10 Maggio Rispondi

    Complimenti! Un giorno farò sicuramente un salto nella vostra classe per vederlo funzionare!

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.